casa detrazione 50%.jpg

BONUS CANCELLO ELETTRICO 2021: come funziona

Detrazione cancello elettrico 2021: aliquota 50%

Questo bonus è valido sia per la realizzazione di nuovi impianti che per la messa a norme di vecchi impianti.

L’agevolazione è ammessa e concessa anche per lavori svolti nella seconda casa.

L’agevolazione fiscale concessa a chi opera lavori di rifacimento, miglioramento ed elettrificazione del cancello elettrico consiste nella detrazione IRPEF del 50% delle spese sostenute, fino ad un massimo di €96.000 di importo totale.

In pratica, si può detrarre in dichiarazione fino ad un massimo di €48.000 (50% di 96.000). La detrazione viene effettuata in 10 rate annuali di pari importo.

Periodo: La detrazione è relativa ad interventi effettuati nell’anno solare 2021, dunque dal 1° gennaio fino al 31 dicembre compresi.

Requisito importante è che i pagamenti vengano effettuati in modo che siano tracciati, ovvero mediante un bonifico parlante, postale o bancario, sul quale risultano:
- causale del versamento (Ristrutturazioni edilizie), con riferimento alla norma (articolo 16-bis del Dpr 917/1986)
- codice fiscale del beneficiario della detrazione
- codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento
- data e numero della fattura.

In fattura bisogna quindi indicare:

- per i nuovi impianti: Installazione di impianto di automazione di un cancello, che  secondo il d.p.r. n. 380/01 costituisce un’opera di natura straordinaria.
- per le manutenzioni/aggiornamenti di impianto pre-esistenti: Rifacimento e miglioramento di automazione di un cancello, che  secondo il d.p.r. n. 380/01 costituisce un’opera di natura straordinaria.


I beneficiari del Bonus 2021, confermati anche per quest’anno solare come nei precedenti provvedimenti sono i seguenti soggetti:
proprietari;
conduttori;
usufruttuari;
comodatari;
nudi proprietari dell’immobile;
soci di cooperative divise ed indivise.

Consigli Tecnici:
Quando dovete maneggiare delle schede elettroniche state attenti all'elettricità statica.
Prima di maneggiarle, toccate del metallo collegato a terra.
L'energia statica potrebbe danneggiare irrimediabilmente il microprocessore.

 

img.jpeg